I 10 tapis roulant migliori – la nostra classifica 2017

Quanto costa un tapis roulant?

“Se non c’è un prezzo da pagare, allora non ha valore”, questo diceva Albert Einstein un secolo fa. Effettivamente, la merce di qualità è spesso quella che costa più cara. Che sia una cyclette, un’ellittica o un tapis roulant, un prodotto per far palestra da casa può costare tanto se è qualitativo e poco se non lo è. Ma è sempre il caso?

Sì e no. Un attrezzo da palestra di una buona qualità prezzo può avere molti vantaggi e costare molto poco ma, guardando l’altra faccia della medaglia, può presentare alcuni difetti abbastanza evidenti che giustificano il suo basso prezzo. È meglio una cyclette a basso prezzo o un tapis roulant professionale? Mi compro un tapis roulant usato? Oppure meglio una cyclette economica?

Ovviamente un tapis roulant costoso avrà materiali migliori e più modalità d’allenamento, ma non per questo il suo prezzo giustifica la sua qualità, se per noi il valore principale che deve avere un tapis roulant è quello di essere un tapis roulant elettrico oppure magnetico,  non avere materiali consistenti e risultare di conseguenza leggero allo spostamento. Quindi, nonostante gli alti prezzi che potrebbero indicare un’indiscussa alta qualità, alcune informazioni fornite andrebbe prese con le pinze e valutate in base alle nostre esigenze. Certo che un prodotto costoso ha qualità oggettive, ma ciò che è più importante sono le qualità che noi desideriamo: le nostre qualità.

tapis-roulant-o-cyclette-tapisroulantmaster

Tapis roulant o cyclette?

Detto questo, è bene capire come orientarsi fra le varie fasce di prezzo presenti sul mercato. Non sarà una facile impresa visto che i prezzi cambiano continuamente e le esigenze personali pure, soprattutto per quanto riguarda il settore dei tapis roulant.

Indicativamente, i tappeti più economici sono i tapis roulant magnetici. Il loro prezzo rimane più o meno sui 200 euro. Molte sono le opinioni sul tapis roulant magnetico e, nonostante viene etichettato come il modello base per eccellenza, può risultare utile per un utenza che si approccia per la prima volta ai tapis roulant.

Se invece si desidera acquistare un tapis roulant motorizzato c’è bisogno di spendere sopra i 350 euro. Solitamente, i tappeti  che vanno fino a 600 euro sono perlopiù dedicati ad un’utenza femminile, dato che possono sopportare fino ai 70 kg circa, mentre i tapis roulant sopra i 600 euro molto spesso sono indirizzati verso un utenza maschile, in quanto hanno motori più potenti, nastri più larghi e possono sopportare pesi maggiori. Tuttavia, gli elementi da considerare per valutare la “lievitazione” del prezzo sono molti. Fra i tanti rientrano il motore, i materiali con cui è composto e la dimensione del nastro. Vediamo quali sono nello specifico tutte le caratteristiche da considerare per capire meglio il valore di un tapis roulant.

Come scegliere il tapis roulant in base al prezzo

Come specificato in precedenza, il prezzo del tapis roulant varia in base ad alcuni fattori ed uno dei fattori più importante da considerare è il motore. Nonostante spesso viene indicata solo la potenza massima raggiunta, ciò che dovremmo conoscere per capire meglio lo stabilimento del suo prezzo sarebbe la costanza che può offrire la sua potenza. Anche se spesso si tende a considerare il picco degli Hp raggiunti, è sempre meglio considerare gli Hp continui e non quelli massimi raggiunti dal motore. Questo perché se un motore raggiunge un massimo di 2,5 Hp non è sempre vero che li può mantenere costantemente, indi per cui si rischia che una persona sui 110 kg lo acquisti ma poi, quando lo andrà ad usare costantemente, lo danneggerà perché, nella sua costanza, raggiunge in linea di massima 1 Hp.

È bene capire qual è il valore in Hp costante che il tapis roulant raggiunge. È sempre meglio acquistare allora un tapis roulant dal picco leggermente inferiore in base al nostro peso ma che lo tenga costante (ad esempio, per un peso di 110 kg, un tapis roulant costante sui 2/2,5 Hp è sempre meglio di uno che raggiunge un picco di 3,5 ma mantiene una costante di 1,5). È quindi vero che più il peso della persona sarà maggiore, più si necessita di Hp costanti. Ad esempio, se si effettuano attività di camminata in un tapis roulant e la persona pesa sui 100/110 kg, è necessario avere minimo 2/2,5 Hp costanti per sopportare tale peso e per non incorrere in danni all’apparecchio.

Inoltre, l’idea generale formulata sull’impiego del motore è quella che quando si cammina sforza meno e quando si corre sforza di più, ma non è così. Un motore è soggetto a maggior sforzo quando si cammina, visto che l’attrito del nastro sarà più prolungato, in quanto si deve trascinare il nostro peso per più secondi rispetto alla corsa. Indipendentemente dal peso, consigliamo quindi di considerare modelli di potenza pari a 1,5 Hp se si utilizzano per la corsa o superiore a 2 Hp se si utilizzano per la camminata.

È bene sapere che il motore è ciò che mobilita il tappeto del tapis roulant e, se il modello da noi desiderato non ha un solido motore, avremmo comprato un modello non solo che non è adatto alla nostre esigenze, ma non sarò un prodotto longevo. Quindi mai sottovalutare il peso della persona prima dell’acquisto di un determinato modello. Come abbiamo visto, i tapis roulant che vanno sopra i 600 euro sopportano maggiori quantità di peso e sono perlopiù indicati per un’utenza maschile. Quindi senz’altro il peso influisce sul prezzo d’acquisto, oltre che, come abbiamo notato, la differenza di sesso.

come-scegliere-il-tapis-roulant-in-base-al-prezzo-tapisroulantmaster

Uno degli elementi più importanti da valutare per l’acquisto di un tapis roulant è il MOTORE

In tutto questo è importante sapere anche quanto il motore consuma. Per capirlo si ha bisogno di capire appunto l’Hp continuo del prodotto, per poi moltiplicarlo per 750. In questo modo si individua il consumo massimo orario quando il tappeto è alla sua massima velocità. In base al consumo potremo risparmiare notevoli somme di denaro, in quanto il prezzo andrà a diminuire.

Non solo il motore, ma molti altri fattori influiscono sul prezzo. Uno fra i tanti è la lunghezza della pedana e, generalmente, la sua superficie di corsa. Per capire quanto dover spendere in questo frangente, è bene considerare la propria altezza. Generalmente, una persona alta avrà una falcata più ampia mentre una persona più bassa avrà una falcata più corta. Il nastro di un tapis roulant renderà la corsa più o meno comoda e pratica. La misura minima da considerare è di 120/130 cm, ma bisogna fare alcune precisazioni per capirci meglio sulle misure. Come detto in precedenza, l’altezza influisce molto: un uomo medio altro 1 metro e 80 ha una falcata di una camminata lenta di circa 70 cm, mentre durante la corsa può aumentare fino a 140 cm.

Anche lo spessore del tappeto va considerato. Più un tappeto sarà spesso più resisterà all’usura, ma tuttavia potrà essere meno elastico. Un tappeto più fine invece potrà essere più elastico. La soluzione a questo dilemma fra spessore ed elasticità è cercare un buon compromesso, ovvero un tappeto non troppo spesso e allo stesso tempo non troppo elastico. Facendo piccole proporzioni, si potrebbe capire che in base alla nostra altezza abbiamo bisogno di un nastro specifico per avere i nostri spazi. La superficie di corsa è quindi molto importante e non va mai sottovalutata in fase d’acquisto. Altri fattori che condiziona il prezzo sono le funzioni accessorie del prodotto. I programmi d’allenamento, il monitoraggio della frequenza cardiaca e l’ammortizzazione dell’impatto sono funzioni che influenzano parecchio il prezzo.

Fra i più importanti fattori da considerare in quanto a funzioni accessorie sono i programmi d’allenamento. I tipi di programmi dipendono dal tipo di allenamento che vogliamo effettuare. Di conseguenza, qui entrano in campo le nostre esigenze e il nostro tipo d’allenamento. Tuttavia, un metodo universale è il programma HRC (Heart Race Control). Con questo programma, il tapis roulant si adatta alla corsa in base al battito cardiaco, impostando automaticamente un battito massimo e uno minimo, impostando anche l’eventuale inclinazione (se presente). I programmi sono di vario genere e possono farvi aumentare la velocità, la pendenza, simulare veri e propri percorsi collinari etc. Unica pecca per gran parte dei modelli è che i programmi non vengono specificati (tranne di solito l’HRC). Ciononostante, molti modelli vi permettono di personalizzare i vostri programmi, permettendovi quindi di creare il vostro percorso manualmente. Fate attenzione tuttavia, in quanto si necessita una certa conoscenza della programmazione dei percorsi, giusto per non incorrere in allenamenti troppo complicati. Una cosa importante in quanto a programmi d’allenamento è considerare la qualità rispetto alla quantità. Non sempre un tapis roulant con molti programmi possiede tipi d’allenamento migliori di un altro che ne ha meno. L’importante è che i programmi presenti abbiano funzioni cardio e vi permettano di mantenere il battito costante.

Altra funzione accessoria da considerare è il sistema d’inclinazione. Il sistema d’inclinazione è la capacità del tappeto di inclinarsi permettendovi di simulare una corsa in salita. I tipi di inclinazione esistenti sono l’inclinazione elettrica, l’inclinazione manuale oppure il prodotto non ha nessuna inclinazione. L’inclinazione manuale può essere effettuata tramite perni in plastica manovrabili a tappeto spento. In questo modo si può inclinare un tappeto di un 5% circa. L’inclinazione elettrica invece viene azionata tramite un motore attraverso un pulsante solitamente presente sull’impugnatura. Di media l’inclinazione elettrica rimane su una percentuale di 15%, ma alcuni tappeti arrivano anche fino a 40°. La principale differenza fra l’inclinazione manuale e quella elettrica è che quella manuale non può essere cambiata durante la corsa e i gradi di salita sono minori rispetto a quella elettrica. Quest’ultimo tipo d’inclinazione invece può essere regolato durante la corsa e raggiunge gradi superiori. Naturalmente, il vantaggio di avere un tapis roulant su cui poter effettuare un’inclinazione è quello di potervi permettere di camminare o correre in salita, traendo notevoli benefici per la salute con questo tipo di attività fisica.

quanto-costa-un-tapis-roulant-2-tapisroulantmaster

Il sistema di ammortizzamento è fondamentale per evitare problemi alle articolazioni

Una fra le funzioni accessorie su cui consigliamo investire è il sistema di ammortizzazione. Questo sistema non solo vi garantisce un miglior comfort, ma vi potrà permettere di evitare eventuali traumi articolari. Il sistema di ammortizzazione è molto utile per sostenere il peso del corpo e appunto le articolazioni, visto che ad ogni passo subiscono scosse notevoli. Basti pensare che ad ogni passo il corpo si sorregge completamente su una gamba o sull’altra! Usare scarpe da running insieme ad un buon sistema d’ammortizzazione è senz’altro un buon metodo per prevenire danni articolari. Consigliamo inoltre di utilizzare scarpe da running acquistabili da un negozio specifico che, rispetto a modelli più gettonati acquistabili ad esempio in supermercati, possono dare una resa anche migliore e costare molto meno. I sistemi di ammortizzazione di un tapis roulant possono essere di vario tipo e i principali sono: con elastomeri, con molle meccaniche, con sistema idraulico, con cuscinetti d’aria o con altri tipi di elastico.

Gli elastomeri sono i più utilizzati, in quanto sono quelli che favoriscono il massimo comfort. Oltretutto sono molto facili da cambiare e sostituire ma allo stesso tempo si usurano più facilmente. La loro composizione è molto elastica e non composta da materiali particolarmente robusti e spessi e, nonostante non siano molto longevi, sono i più comodi sul mercato. Le molle meccaniche invece sono più secche e meccaniche. Forniscono un assorbimento meno naturale, ma durano di più rispetto agli elastomeri. Per questo motivo non si usurano e non si necessita di cambiarli spesso in quanto sono molto resistenti. Modelli di ammortizzazione qualitativi sono i sistemi idraulici. Tuttavia, la loro qualità porta con sé un prezzo smisurato. Questo tipo di ammortizzazione si vede su modelli professionali, vista la loro qualità e la loro spesa di manutenzione. I cuscinetti d’aria sono un “accessorio” per il sistema d’ammortizzazione, in quanto vengono impiegati all’interno di un altro sistema. Sono cuscinetti che emergono da sotto il tappeto quasi come se fossero piccoli palloncini e il loro costo è veramente minimo. Ci sono anche altri tipi di elastico molto validi, il tutto dipende dalla loro composizione e dal loro materiale. Naturalmente, un materiale più morbido darà più ammortizzazione ma sarà meno resistente e viceversa. Tuttavia, considerate che i migliori sistemi sono quelli che “cooperano” fra gli elementi del sistema. Ad esempio, una buona accoppiata sono 6/8 elastomeri con 4 molle meccaniche.

le-fondamentali-caratteristiche-del-tapis-roulant-inclinazione-tapisroulantmaster

Il sistema d’inclinazione è la capacità del tappeto di inclinarsi permettendovi di simulare una corsa in salita

Anche le garanzie possono influire sul prezzo. Marchi affermati come Diadora o Decathlon potrebbero garantirvi un buon servizio anche post vendita, mentre altre marche meno conosciute (magari dotate di una reputazione non proprio positiva in quanto a garanzia) potrebbero non assistervi a dovere. È  opportuno quindi fare attenzione e considerare se la garanzia (e il brand con cui si ha a che fare) è un fattore su cui investire. La garanzia non è affatto un dettaglio da prender sotto gamba. Controllate che tutte le caratteristiche specificate rispettino esattamente quelle del prodotto, chiarendo ogni dubbio con il vostro rivenditore. Ad esempio, può capitare che un tapis roulant abbia un picco massimo di 2,5 Hp ma sopporti solo 1,5 Hp in una media costante (esempio che abbiamo illustrato in precedenza). In questi casi, è probabile che il rivenditore non ti fornisca la garanzia se il tapis roulant si rompe al di sotto dei 2,5 Hp.

Ultimo dettaglio ma non meno importante degli altri è la chiusura del tapis roulant. Tutti i tapis roulant moderni hanno un sistema di chiusura, ma alcuni modelli pesanti non hanno questa funzione. I sistemi di chiusura sono due:  servo assistita e non servo assistita. I modelli con il sistema servo assistito hanno uno o più stantuffi che impediscono al tappeto di cadere quando viene sganciato dal fermo di chiusura. In questo modo non caricheremo sulla schiena tutto il carico quando lo andremo a sollevare per chiuderlo. Inoltre, il tapis roulant potrà essere appoggiato per terra comodamente e il sistema servo assistito faciliterà la sua apertura. Senza un sistema servo assistito, dovremmo spostare il tapis roulant come un qualunque altro oggetto, prendendo le giuste precauzioni.

Grandilinee, questi sono i principali fattori su cui basarsi per “giustificare” un prezzo di un tapis roulant. Tuttavia, spesso i brand di alto livello pretendono prezzi maggiori di qualche euro spesso solo per un motivo di marchio. Anche se brand come Diadora o Decathlon sono ottime aziende su cui contare, è sempre opportuno fare attenzione e non cascare in acquisti azzardati. Valutare sempre il prodotti in ogni singolo dettaglio che potrebbe determinare il prezzo è senz’altro il miglior modo per spendere bene i nostri soldi.

Valutare il prezzo in fase d’acquisto

Dopo aver considerato tutte le possibili caratteristiche che possono determinare il prezzo di un tapis roulant è bene capire come valutare, in definitiva, il tapis roulant che vogliamo acquistare in fase d’acquisto.

Innanzitutto, bisogna capire chi lo andrà ad utilizzare. Considerare le condizioni fisiche, di salute e, non meno importante, l’altezza e il peso della persona che userà il tapis roulant sono fattori fondamentali per capirci meglio in quanto a prezzo. Altra cosa da tener di conto è l’utilizzo che ne andremo affare. Ad esempio, se andrò ad utilizzare il mio tapis roulant semplicemente per voler dimagrire oppure se ne ho bisogno per allenarmi costantemente e prepararmi per una maratona.

Capire quali tipi di allenamento il tapis roulant che si vuole acquistare può impostare è molto importante. Ogni utente ha esigenze differenti e le esigenze cambiano dall’atleta alla persona che deve semplicemente fare riabilitazione. Valutare, inoltre, lo spazio a disposizione che si ha nella propria casa per poter capire dove e come poter sistemare il tapis roulant. Non lasciatevi prendere dalla foga facendovi sfuggire questo dettaglio e cercate di dimensionare il modello da voi desiderato anche in fase d’acquisto.

Inutile dire che il budget che avete a disposizione determinerà il vostro acquisto. È bene bilanciarsi anche su questo fattore in quanto con piccoli budget vi sarà difficile avere prodotti di qualità massima, ma tuttavia potrete trovarne di interessanti. Considerate che i prezzi dei tapis roulant sono molto variabili. Basti pensare che possono oscillare dai 150 ai 3000 euro. Ovviamente, in ambiti professionali come palestre o impianti sportivi di vario genere, i tapis roulant acquistati saranno molto costosi e questi modelli possono raggiungere fino ai 6 cavalli. Esistono anche tapis roulant di altissima tecnologia che superano addirittura gli 8000 euro.

quanto-costa-un-tapis-roulant3-tapisroulantmaster

Il tapis roulant è un prodotto che deve durare anni, quindi assicuratevi di fare un acquisto che durerà nel tempo!

Abbiamo notato che i dettagli da non farsi sfuggire per valutare la qualità di un tapis roulant sono molti. Considerare tutte le caratteristiche del motore è un “must”, soprattutto la valorizzazione dei suoi Hp. Chiarite ogni tipo di dubbio su quest’ultimo dettaglio per non cadere in eventuali danni precoci.

Dopo aver capito tutto ciò di cui avete bisogno per un corretto allenamento con il tapis roulant, non vi resta che andare in negozio e consultare i modelli presenti. Grandi linee avete ora gran parte delle informazioni che necessitate per valutare un prodotto in base alle vostre esigenze. Ciononostante, chiedere consulti ad uno specialista non guasta mai. Altro consiglio che possiamo darvi è quello di valutare anche i prezzi presenti online, paragonandoli con i prodotti nei negozi. In questo modo, avrete un termine di paragone e potrete senz’altro bilanciarvi meglio in quanto a prezzo. Per avere una visione ancora più ampia, consultare le recensioni online è senza dubbio un’ottima idea. Consultare chi ha provato il prodotto in carne ed ossa è la miglior cosa da fare, pur non essendo uno specialista. Un’opinione fedele potrebbe risultarvi anche migliore di una professionale, in quando l’opinione formulata non è orientata verso la vendita ma è fornita dall’esperienza.

Ora tocca a voi, è il momento di acquistare il vostro tapis roulant! Prendetevi tutto il tempo che vi serve per analizzare ogni dettaglio ed ogni vostra esigenza personale. Ricordatevi che è un prodotto che deve durare anni, quindi assicuratevi di fare un acquisto che durerà nel tempo. In futuro, non ve ne pentirete!

Commenta per primo

      Commenta

      TapisRoulantMaster

      Trova il Tuo Tapis Roulant